Pubblicato il: 11 Ottobre 2016

Fiera del Fumetto di Lugano: si festeggiano i trent’anni di Dylan Dog!

ddAppena oltre frontiera, nel Canton Ticino, estremo baluardo meridionale della Confederazione Helvetica ed italianissimo anche per la grande tradizione fumettistica, consueto e oramai imperdibile appuntamento alla Fiera del Fumetto di Lugano, quest’anno particolarmente importante e densa di significati per molte ragioni, un nome su tutti (e scusate se è poco), DYLAN DOG! Quella del Trentennale del nostro amatissimo personaggio è sicuramente l’evento del momento e il vulcanico Fabio Baudino l’aveva sicuramente immaginata così; pur tra mille difficoltà e impegni si è conseguito un risultato strepitoso grazie alla passione che contraddistingue da sempre i suoi eventi, una rarità, se vogliamo! Dopo i grandi successi degli anni passati, ultimo il meraviglioso mondo di Tex Willer, ecco trasformarsi Lugano, come per magia, in una piccola Londra, in onore di Dylan Dog con locandine ispirate al nostro personaggio un po’ ovunque mentre al numero 7 di Craven Road (per l’occasione il Palazzo delle Feste sul Lago omonimo) uno sfavillante Maggiolone bianco sublimamente illustrato ad arte dal Maestro Roberto Rinaldi, dove si possono scorgere tutti i personaggi oltre Dylan, tra cui Groucho e l’Ispettore Bloch oltre ai suoi numerosissimi incubi, ci accoglie e ci trasporta d’incanto nella meravigliosa kermesse organizzata in onore del nostro eroe. Il Salone delle Feste (mai tale nome fu così azzeccato) ha visto ospitare i soliti grandi nomi con il solito mix di esperienza e passione. Il regalo più grande è sicuramente una rarità per tutti i collezionisti: dalla sceneggiatura dello storico ed intramontabile Tiziano Sclavi, alla sagace mano del Maestro Claudio Villa, autore dei disegni e della copertina, dalla lettering di Marina Sanfelice e fino all’esordiente autore ticinese Matteo Valentino che ha colorato “a bomba” (così come affermato simpaticamente dal nostro Fabio) l’albetto di Dylan Dog: “L’INCUBO DELL’INDAGATORE”, primo sensazionale gadget in omaggio a tutti i visitatori in Fiera, in cui si sono alternati tutti i popolari disegnatori con un’illustrazione esclusiva, passando dalla “storia” che ha contraddistinto il cammino del nostro eroe trentenne con Autori che hanno segnato un’epoca, da Angelo Stano a Giampiero Casertano e Carlo Ambrosini, da Roberto Rinaldi a Fabio Montanari, da Claudio a Marco Villa, da Marina Sanfelice a Pasquale Ruju, passando da Autori Internazionali che non sono voluti mancare a questo appuntamento imperdibile come Lorenzo Mattioli (da Parigi) e Altan, a Silvia Ziche, popolarissima disegnatrice Disney, al grande vignettista Tino Adamo che ci ha deliziato con il suo Dylan Dog versione cantautore al simpatico e coinvolgente Don Alemanno in arte “Jenus”!

Molto interessanti anche gli incontri che hanno visto protagonisti tutti gli autori con il pubblico: un appuntamento per tutti i gusti e per i ragazzi di tutte le età che ha coinvolto moltissimi ticinesi nonché ospiti dalla vicina Italia (con presenze da Lombardia, Piemonte e persino da Toscana e Lazio!!) che ha avuto un valore anche solidale per la presenza delle Associazioni Ticinesi “Fondazione Child to Child for Africa” di Cadro (www.childtochildforafrica.com) e della “Cooperativa Baobab” (coopbaobab@gmail.com) curata personalmente da Caprice Baudino, impegnate entrambi per adozioni in Kenya ed aiuto e sostegno in territorio svizzero delle popolazioni soggette a migrazione. – IN MOLTI MI HANNO GIA’ CHIESTO QUALE SARA’ IL TEMA DELLA PROSSIMA EDIZIONE PERO’ PER ADESSO GODIAMOCI IL MOMENTO DI FELICITA’ PER QUESTO GRANDE RISULTATO – questo il primo commento di Fabio Baudino – OGNI ANNO UN GRADINO IN PIU’ SEMPRE CON GRANDI AUTORI E SEMPRE CON LA SOLITA PASSIONE CHE CI CONTRADDISTINGUE: OLTRE A RICORDARE L’IMPEGNO DELLA NOSTRA AZIENDA DI FAMIGLIA – così simpaticamente ricordata dal nostro Fabio – DA MIA MOGLIE CHE OLTRE ALLLA SUA MANSIONE DI P.R. CURA LE ASSOCIAZIONI PER LE ADOZIONI VOLONTARIE E LO SPORTELLO PER GLI EMIGRANTI E LE MAMME SOLE, PRESENTI IN FIERA, A MIO FIGLIO LUCA ORMAI UNA COLONNA PER GRANDE PASSIONE E DEDIZIONE, MA ANCHE DA MIA FIGLIA VALENTINA, MANAGER ALLA BOOKING A LONDRA, CHE NON E’ VOLUTA MANCARE PER NESSUNA RAGIONE A QUESTO APPUNTAMENTO, UN SINCERO GRAZIE A TUTTI DA PARTE MIA! – Con la stessa passione con cui ha curato per tutto l’anno questo grande appuntamento, Fabio ci racconta un po’ la cronostoria passo dopo passo – VOLEVAMO UN EVENTO DOVE SI RITORNASSE AL FUMETTO PURO E CI SIAMO RIUSCITI: 17 GRANDI ARTISTI, MOLTI DEI QUALI CHE HANNO FATTO LA STORIA DI DYLAN DOG TRA CUI STANO, AMBROSINI E CASERTANO E ALTRI OSPITI DI CARATURA INTERNAZIONALE TRA CUI IL GRANDE AMICO LORENZO MATTOTTI APPOSITAMENTE ARRIVATO DA PARIGI, UN MAGGIOLONE MAGISTRALMENTE DIPINTO DALL’ESTRO E DALLA MAGIA DI ROBERTO RINALDI E SOPRATTUTTO, PER LA GIOIA DEI COLLEZIONISTI, LE LITOGRAFIE ORIGINALI BONELLI E L’ALBO ESCLUSIVO A RICORDO DELLA MANIFESTAZIONE, SENZA DIMENTICARE LE PROIEZIONI DEL FILM DI MARCO SOLDI TANTO CARO AGLI APPASSIONATI! – E si parla, ovviamente, dell’Albo speciale: – LA SCELTA E’ CADUTA SU QUESTA STORIA (“L’INCUBO DELL’INDAGATORE”) SCIVOLATA QUASI IN SORDINA ED OSSERVATA CIRCA VENT’ANNI FA E GRAZIE AD UNA INTUIZIONE DI MIO FIGLIO LUCA RIPORTATA ALLA LUCE IN UNA VESTE TUTTA NUOVA, COLORATA “A BOMBA” DAL GIOVANE TICINESE EMERGENTE MATTEO VALENTINO E CONTORNATA DA ALCUNI DISEGNI DEDICATI AL TRENTENNALE E REALIZZATI DAI NOSTRI GRANDI OSPITI. – Previsione per il prossimo anno, forse la domanda a cui il buon Fabio non si può proprio sottrarre, tanto per cambiare è ancora la stessa (bellissimo il gioco di parole tratto da un celebre film di Diego Abatantuono), “quale sarà il tema della prossima Fiera del Fumetto? Sara sempre un personaggio Bonelli?” La risposta è stata – NI – quasi a voler scatenare la fantasia per un altro evento di spessore che si prospetterà nel 2017: abbiamo tutto l’anno per sognare, caro Fabio, e siamo sicuri che, come sempre, non ci deluderai!

Lascia un commento

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com