Pubblicato il: 1 Novembre 2017

Dedicato a tutte le donne, mogli e madri… Dedicato a chi crede nei sogni…

” Sono sempre i sogni a dare forma al mondo e a fare la realtà “.

Non mi considero un’illusa a condividere il pensiero di Ligabue: sono convinta che siano i sogni a renderci persone “vive”, piene di entusiasmo e fiduciose in un futuro migliore. Viviamo in un momento buio, dove inseguire una gratificazione professionale sembra quasi un miraggio ma credere fermamente che riusciremo a realizzare i nostri obiettivi, che quel futuro migliore è lì, dietro la porta, può darci la carica che serve per combattere sempre, anche quando sembra che i nostri sforzi siano tutti inutili.

La scrittura è sempre stata la mia passione, anche un semplice pensiero per un biglietto di auguri, una frase detta con sentimento, mi rende felice.

Le parole sono un mezzo potentissimo, riescono ad arrivare direttamente nel profondo dell’anima, se pronunciate con la giusta formula.

Le parole dipingono sentimenti ed emozioni dentro di noi.

Le parole dette al momento giusto possono consolarti, farti ridere o piangere, darti coraggio e fiducia in te stessa.

 le parole hanno il potere di modificare le nostre azioni e il nostro io più profondo.

Delle perle così preziose meritano di essere ricordate sempre, ecco perché appena posso, ovunque io mi trovi, annoto i miei pensieri, su un foglio, nel cellulare, sul computer, brevi appunti sparsi riguardo a ciò che vivo e che sento, alla realtà e alle persone con cui mi confronto ogni giorno. Così un po’ di tempo fa ho preso la decisione di raccogliere alcuni di questi appunti in un libro, un libro che parla di di donne, di mogli, di mamme che quotidianamente realizzano semplici gesti straordinari come gestire un lavoro, una famiglia e tutti gli impegni che ne conseguono. Questo libro ha avuto fortuna e sarà pubblicato tra qualche mese ma il mio progetto non si è fermato qui, ho voluto aprire anche un sito, per poter parlare degli stessi temi e per poterlo fare in tempo reale, condividendo i miei pensieri e le mie passioni come ad esempio la cucina.

Vi racconto un po’ di me, informazioni che troverete anche nel mio blog ma se non siete esperti internauti o preferite attendere che esca il libro, per leggere quello che ho da raccontarvi, credo sia giusto farvi sapere, in breve, chi sono.

Sono stata una bambina della generazione anni ’80, cresciuta giocando a pallavolo contro il muro di casa, a “guardia e ladri”, “nascondino”, “un, due, tre stella!” Sono della generazione di quei bambini che il telefono non era touch ma aveva il filo attaccato alla cornetta, per chiamare infilavi il dito nei numeri del disco e aspettavi che girasse tutto per comporre il successivo, quelli che il telefono lo usava “ET” per telefonare a casa. La generazione che correva in bicicletta per tutto il quartiere, perchè ancora di macchine ce n’erano pochissime.

Sono stata una giovane donna di vent’anni che si è laureata in Comunicazione e Giornalismo, piena di entusiasmo e di speranze di poter diventare, prima o poi, una giornalista di successo.

Sono semplicemente e con orgoglio una moglie e una madre che ama la sua famiglia, che da quando è mamma non ha più capelli e unghie sempre in ordine, gambe perfettamente depilate e che non ha un fisico da paura da postare. Una madre che ha avuto una normalissima gravidanza fatta di chili di troppo, smagliature, dubbi e paure ma anche di tanta, tanta gioia. Sono una delle innumerevoli madri, costantemente preoccupate di non essere all’altezza dei propri compiti, terrorizzata al pensiero di non dedicare alla propria famiglia il tempo e le attenzioni che meritano ma anche ansiosa di mantenere e coltivare le proprie passioni e la propria identità di donna.

Sono una donna, fermamente convinta che la vita oggi ci stia sfuggendo di mano perché è diventata una corsa incessante e continua e che, anche se ce ne rendiamo conto, non riusciamo a rallentare.

Per questo ho deciso di fermarmi, sedermi davanti a uno schermo e scrivere non solo di me stessa ma di tutte noi, donne, mogli, mamme di tutti i giorni, che non facciamo niente di straordinario e sensazionale che possa fare notizia sul web ma SIAMO SEMPLICEMENTE STRAORDINARIE e SENSAZIONALI per tutto ciò che di comune e quotidiano realizziamo per le nostre famiglie e i nostri cari.

 

Vieni a visitare il mio blog: http://annaritas.com/

e la mia pagina fb: https://www.facebook.com/MammeDisperateAnnaritaS/

 

Lascia un commento

WP2FB Auto Publish Powered By : XYZScripts.com